Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto il 2 Ott 2014 su Comunicati Stampa, Dal territorio, News | 0 commenti

Variazione al Bilancio di previsione: più risorse economiche per la manutenzione del territorio

Variazione al Bilancio di previsione: più risorse economiche per la manutenzione del territorio

Più risorse per la manutenzione del territorio, grazie alla variazione al bilancio 2014 del Comune di San Gimignano, approvata nell’ultimo Consiglio Comunale. La variazione, con il voto favorevole dei Gruppi Consiliari “Centrosinistra per San Gimignano” e “San Gimignano 5 Stelle”, riguarda la previsione di disponibilità per l’ente di maggiori risorse di parte corrente, derivanti soprattutto da entrate extratributarie dai parcheggi auto e dal check-point dei bus turistici, per un importo di oltre 160 mila euro. I fondi saranno destinati in buona parte ad implementare la gestione e la manutenzione del territorio.

“Si tratta di risorse importanti – afferma Gianni Bartalini, vice-capogruppo del Centrosinistra per San Gimignano – che irrobustiscono il capitolo delle manutenzioni ordinarie su tutto il territorio comunale, in linea con gli indirizzi politico-programmatici dettati dalla maggioranza (Pd e Sel). Vogliamo intervenire con maggiore efficacia e tempestività per il mantenimento di un patrimonio di inestimabile valore quale il nostro centro storico, senza dimenticare tuttavia i quartieri e le frazioni, anche quelle più periferiche, a beneficio di residenti e turisti. Dispiace che su un tema come questo, che si declina poi in azioni concrete sul territorio, la nuova Lista Civica denominata “Sangifutura per il cambiamento” con il proprio voto contrario ed in continuità con la precedente legislatura 2009-2014 si dimostri nei fatti poco incline a quel cambiamento propugnato ai cittadini durante la recente campagna elettorale”.

Approvata a maggioranza anche la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio 2014, a conferma della tenuta in ordine dei conti sia per quanto concerne la gestione di competenza, sia per quanto concerne la gestione dei residui.

Approvati a maggioranza anche i punti riguardanti il Regolamento comunale per la disciplina del tributo sui rifiuti Tari e i criteri di applicazione della tariffa per l’anno 2014. “Al termine di un percorso di confronto di merito tra giunta e maggioranza – prosegue Bartalini – e grazie anche al contributo tecnico apportato dagli uffici comunali competenti, abbiamo approvato il Regolamento comunale per la disciplina del tributo sui rifiuti, con importanti novità in tema sia di riduzioni da applicare alle utenze non domestiche per il recupero dei propri rifiuti assimilati prodotti, sia di riduzioni ed agevolazioni da applicare alle utenze domestiche, che hanno attivato operazioni di prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti mediante il compostaggio domestico. Agevolazioni previste per la prima volta anche per le utenze che si trovano in una situazione di disagio sociale ed economico, mediante l’utilizzo dell’indicatore Isee, fino all’esenzione totale dal pagamento della tariffa. Questo grazie ad un fondo di 20 mila euro messo a disposizione dall’amministrazione”.

“Per il gruppo Centrosinistra per San Gimignano – conclude Bartalini – è fondamentale tenere alta l’attenzione su temi come quello dei rifiuti. Per questo abbiamo approvato una mozione che impegna il Sindaco e la Giunta ad effettuare valutazioni per l’anno 2015 su una proposta di Regolamento ai fini della disciplina del tributo comunale sui rifiuti urbani. Dobbiamo rendere ancora più evidenti ed efficaci gli elementi di equità e di merito per i soggetti tenuti al pagamento, con riferimento anche alle azioni in linea con la gerarchia dei rifiuti e con la pianificazione sovraordinata, per sensibilizzare le utenze sul miglioramento delle performance ambientali, mediante l’utilizzo di possibili sistemi incentivanti e/o di premialità. Purtroppo, nonostante l’importanza che il tema riveste per le conseguenze dirette ed indirette di scelte che coinvolgono di fatto i cittadini sangimignanesi, il Movimento 5 Stelle ha risposto alle proposte della maggioranza con un voto contrario frutto di una visione alquanto frammentata, demagogica e populista, senza introdurre di fatto nella discussione consiliare elementi di reale concretezza”.

468 ad

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *