Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto il 15 Lug 2014 su Comunicati Stampa, Coordinamento Territoriale, News | 0 commenti

Edilizia scolastica: “Dal Governo Renzi due milioni di euro per le scuole senesi”

Edilizia scolastica: “Dal Governo Renzi due milioni di euro per le scuole senesi”

Quasi due milioni di euro destinati a interventi di messa in sicurezza, costruzione di nuovi edifici scolastici, lavori di decoro e di piccola manutenzione. Sono queste le risorse destinate alle scuole della provincia di Siena dal piano di edilizia scolastico varato dal Governo Renzi nei giorni scorsi. Tre i principali filoni di intervento che interesseranno circa trenta istituti del territorio senese, riassunti dall’esecutivo con le parole chiave: #scuolesicure; #scuolenuove; #scuolebelle.

 

In Toscana arriveranno oltre 14 milioni e 300mila euro che vanno a suddividersi nelle tre categorie #scuolebelle 3.665.088 euro; #scuolesicure 3.260.965 euro e #scuolenuove 7.390.429 euro. Nella nostra provincia, numerosi interventi di diversa natura, consultabili sul sito del Governo e sul sito www.sienapartitodemocratico.it.

 

“Il Piano di edilizia scolastica voluto fortemente dal Governo Renzi – afferma Juri Bettollini, responsabile enti locali del Pd senese – è un’iniziativa importante per mettere in sicurezza le nostre scuole, ma anche per consentire alle imprese del territorio di avere nuove opportunità di lavoro in un momento particolarmente difficile per questo settore. L’intervento coinvolgerà, a livello nazionale, circa 20.845 edifici scolastici e quattro milioni di studenti. Ora é importante continuare in questa direzione con l’esclusione dal patto di stabilità delle risorse per l’edilizia scolastica degli enti provinciali, un obiettivo sul quale ci impegneremo fortemente”.
“In provincia di Siena arriveranno quasi 2 milioni di risorse da destinare per la realizzazione di circa trenta interventi nelle scuole di quattordici comuni – conclude Niccolò Guicciardini, segretario provinciale Pd Siena- e questo é un fatto estremamente positivo. Investire nella scuola, sotto ogni punto di vista, significa guardare al futuro. Inoltre, smobilitare risorse pubbliche per iniettarle nell’economia reale é la strada da percorrere in tutti i settori, accompagnata dall’allentamento dei parametri europei sui conti pubblici. Il bel risultato sulle scuole é stato possibile anche grazie al lavoro del gruppo dei sindaci in Direzione Nazionale, che hanno fatto diversi passaggi sul tema e in cui é impegnato direttamente Stefano Scaramelli, Sindaco di Chiusi, che sta seguendo attentamente queste questioni assieme alle vicende dell’allentamento del patto di stabilità e della fiscalità locale e che ringrazio”.

468 ad

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *