Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto il 17 Mag 2014 su Comunicati Stampa, Dal territorio, News | 0 commenti

Agnoletti: “Misure concrete per rilanciare l’economia di Sinalunga”

Agnoletti: “Misure concrete per rilanciare l’economia di Sinalunga”

Ridurre la burocrazia, promuovere la ricerca e l’innovazione, sostenere le imprese in difficoltà e aiutare quelle che intendono avviare una nuova attività. Sono questi, in estrema sintesi, alcuni dei temi affrontati nel corso dell’incontro svoltosi ieri, venerdì 16 maggio, presso il circolo del Pd di Pieve di Sinalunga. Protagonisti dell’iniziativa Riccardo Agnoletti, candidato a sindaco di Sinalunga del Centrosinistra, gli operatori economici del territorio e tanti cittadini che hanno animato la serata con le loro idee e i loro interventi.
“Lavoro e sviluppo economico – ha detto Agnoletti – sono due punti chiave del nostro programma. Considerando che la ripresa economica nazionale non sarà rapida come sarebbe auspicabile, l’obiettivo è quello di intervenire subito con interventi che possano agevolare quella del nostro territorio, favorendo la tutela dei posti di lavoro e la nuova occupazione. Ci impegneremo per eliminare i diritti istruttori per le pratiche amministrative delle imprese e gli sgravi fiscali per le piccole imprese e per favorire, ove possibile, l’insediamento delle ditte locali nell’assegnazione degli appalti pubblici così come per garantire l’installazione e lo sviluppo di aziende con produzioni ad alto contenuto tecnologico. Un altro impegno sarà la riduzione dei costi della macchina amministrativa, cercando di dare risposte più veloci”.
“La creazione dell’osservatorio permanente sul lavoro e disoccupazione è un altro punto al centro del nostro programma. Si tratta di uno strumento per monitorare e aiutare le aziende intenzionate ad assumere e quelle in difficoltà, sostenendo anche i cittadini in difficoltà. Sul fronte dell’innovazione, inoltre, promuoveremo le ‘reti d’impresa’ attraverso lo scambio d’informazioni o prestazioni e i progetti di ricerca per individuare e realizzare nuovi materiali per processi produttivi innovativi. Un aspetto, questo, fondamentale per ottenere l’accesso al credito e per realizzare obiettivi di sviluppo, competitività ed abbattimento degli sprechi. Ci muoveremo, poi, per attivare finanziamenti e contributi attraverso bandi europei e regionali e incentiveremo l’apertura di attività nei centri storici, in modo particolare quelle legate alla promozione del territorio”.

468 ad

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *