Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto il 4 Mag 2011 su News | 0 commenti

“Da Matteoli su Siena – Firenze e Siena – Grosseto solo vuote promesse elettorali”

“Dal ministro Matteoli ci aspettiamo fatti e non promosse elettorali”. E’ questo il commento di Alessandro Mugnaioli, segretario comunale del Pd di Siena sulle dichiarazioni rilasciate ieri, martedì 3 maggio dal ministro Matteoli nel corso di una manifestazione elettorale del Pdl. “Da un Ministro che ha competenza sulle infrastrutture – afferma Mugnaioli – ci aspettiamo risposte concrete e rapide sui problemi della Siena – Firenze e della Siena – Grosseto. Non ci accontentiamo di vuote promesse elettorali che arrivano a 10 giorni dalle elezioni e dopo che da mesi, per non dire da anni, è stato sollecitato dalla città e da tutto il territorio un impegno sostanziale da parte di Anas e governo per l’ammodernamento di queste arterie fondamentali per la nostra comunità”.

“Non dimentichiamoci mai che l’unica risposta alle nostre sollecitazioni – continua Mugnaioli – è stata la proposta di inserire la Siena – Firenze tra i raccordi autostradali da assoggettare a pedaggio. Se non fosse stato per la straordinaria mobilitazione di tutte le istituzioni locali, delle associazioni e dei cittadini dal 1° maggio sull’Autopalio si sarebbe pagato il pedaggio. Il Pd nei mesi scorsi ha raccolto oltre 15 mila firme, già consegnate al ministro a Roma, a testimonianza della grandissima sensibilità della comunità locale su questo problema”.

“Noi ribadiamo il No a un pedaggio per fare cassa – conclude Mugnaioli – e la necessità di portare avanti, nei fatti, un immediato confronto con il governo sulle ipotesi di ammodernamento della Siena – Firenze che necessita di essere messa in sicurezza in tempi brevi. Per quanto riguarda invece la Siena – Grosseto è ancora più sconcertante l’atteggiamento del Ministro Matteoli che glissa con imbarazzo su tempi e risorse. Non è più rinviabile il finanziamento dei lotti 4 e 9 che consentirebbe di concludere in tempo non biblici il totale raddoppio della Siena – Grosseto. Il Pd non si ferma e continuerà la sua mobilitazione, fino a quando questi risultati non saranno raggiunti e messi ‘nero su bianco’ dal governo”.

468 ad

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *