Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto il 21 Gen 2011 su News | 0 commenti

Mugnaioli: “Il 12 febbraio andremo in massa sull’Autopalio per dire no al pedaggio”

“Con la reintroduzione del pedaggio sull’Autopalio, il governo ‘del fare’ ha fatto un altro disastro. Per questo il 12 febbraio il Pd di Siena parteciperà in massa al ‘Siena – Firenze day’ al fianco delle amministrazioni provinciali senese e fiorentina, per dire no a questo balzello vergognoso e ingiusto che ricadrà sulle tasche dei cittadini”. Alessandro Mugnaioli, segretario dell’Unione comunale di Siena del Partito democratico, commenta così la notizia della reintroduzione del pedaggio sull’Autopalio, a partire dal 1°maggio prossimo.

“La decisione del Ministro Matteoli – afferma Mugnaioli – aggiunge al danno la beffa. E’ inconcepibile, infatti, che in una strada pericolosa, insicura, fuori dagli standard europei, venga introdotto il pedaggio, invece di parlare con chiarezza dei tempi e delle risorse necessarie per l’ammodernamento e la sua messa in sicurezza. E’ una decisione molto grave che dimostra, tra l’altro, la totale chiusura da parte dell’esecutivo nei confronti della Regione e degli enti locali che, in questi due anni, si sono dovuti accontentare, sul fronte delle infrastrutture, solo di promesse senza nessun aiuto concreto. Siamo del tutto insoddisfatti dell’incontro di ieri, dal quale è emerso un atteggiamento di pressapochismo da parte di Matteoli e nessuna certezza sul fronte degli investimenti: si parla di dieci 10 milioni di euro che Anas metterebbe subito e di altri 100 successivamente. Cifre che non ci rassicurano sia perché non c’è sicurezza sui tempi, sia perché la Siena – Firenze avrebbe bisogno di almeno 700 milioni per una risistemazione totale”. 

“Questo governo, che si definisce del ‘fare’, per i cittadini toscani, in realtà ha fatto ben poco e ora impone un balzello che colpisce i cittadini e le imprese e ci lascia una Siena – Firenze piena di buche, priva delle banchine di sicurezza e del tutto inadeguata a sostenere il traffico quotidiano. La Regione Toscana ha fatto il possibile per scongiurare la reintroduzione del pedaggio, ma non è bastato. Per questo il 12 febbraio dovremo essere in tanti sull’Autopalio e per questo chiediamo a tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione, ai sindacati, alle associazioni di categoria e, naturalmente, ai cittadini di partecipare per dire no a questa ingiustizia. Accanto alla protesta – continua Mugnaioli – ci mobiliteremo con ogni strumento possibile e in ogni luogo per poter trovare, in tempi certi, le risorse necessarie per la Siena – Firenze”. 

468 ad

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *