Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto il 22 Dic 2010 su Comunicati Stampa, Mozioni, News | 0 commenti

Nasorri (Pd): “Siena Firenze e Siena Grosseto siano priorità strategiche per il governo”

Mobilitare le istituzioni locali e le forze economiche e sociali per impegnare il governo a completare il raddoppio della Siena-Grosseto e ritirare l’ipotesi di pedaggio sulla Perugia-Bettolle e sulla Siena-Firenze, anche alla luce del disastro organizzativo, legato all’emergenza neve. È quanto chiedono il Partito democratico, l’Idv e la Sinistra nella mozione discussa nella seduta consiliare di oggi, mercoledì 22 dicembre. “Chiediamo al presidente e alla giunta – dice Marco Nasorri, capogruppo Pd in consiglio – di farsi promotori di una grande mobilitazione per sollecitare il Governo a mantenere gli impegni presi per il completamento, la messa in sicurezza e la manutenzione delle strade toscane”.

“Presentiamo questa mozione – afferma Marco Nasorri – con urgenza, anche alla luce del disastro organizzativo verificatosi sull’Autopalio nei giorni scorsi a causa di neve e ghiaccio. Un disastro dovuto alla disorganizzazione di Anas a gestire l’emergenza e aggravato dall’inadeguatezza della Siena – Firenze e in particolare dalla mancanza della corsia di emergenza. Più volte, ribadendo la nostra ferma contrarietà all’introduzione del pedaggio sulla Siena – Firenze, abbiamo denunciato la pericolosità della strada. I fatti purtroppo ci hanno dato ragione ancora una volta. Sono stati centinaia i cittadini rimasti bloccati dalla neve sull’Autopalio, anche per la mancata chiusura della strada che si è trasformata, fin dalle prime ore, in una trappola per automobilisti e camionisti. La Siena – Firenze, come dimostra ciò che è accaduto, ha bisogno di essere urgentemente ammodernata e messa in sicurezza. Ci auguriamo che il Ministro Matteoli, invece di pretendere dalla nostra comunità il pedaggio, si renda conto che la Siena – Firenze debba essere inserita dal governo tra le priorità infrastrutturali strategiche non solo per la Toscana ma per tutta l’Italia”.

Siena-Grosseto, il Governo si dimentica gli impegni presi. “Insieme alla Siena – Firenze – dice Nasorri illustrando la mozione – chiediamo al governo di inserire anche la ‘Due Mari’ tra le priorità strategiche del governo. In particolare il lotto 9 del tratto 1, già cantierabile da un anno, deve essere inserito fra le opere prioritarie da completare entro il 2013. Il ministro dei trasporti Altero Matteoli si era impegnato a stanziare 2 miliardi di euro per il completamento della Siena-Grosseto, di cui però finora non c’è traccia. In compenso il Governo ha stanziato 1,4 miliardi di euro per il ponte sullo stretto di Messina – dice Nasorri, – opera contestatissima oltre che irrealistica”.


468 ad

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *